La scuola d’Infanzia assume un ruolo sempre più importante, in quanto è chiamata ad aiutare il bambino ad inserirsi in un contesto sociale ed educativo sempre più pluralistico e multiculturale.
Per perseguire questo risultato la scuola d’Infanzia individua una serie di obiettivi educativi intermedi:

  • • promuovere lo sviluppo di sè
  • • favorire l’inserimento nella società tramite la costruzione di relazioni sociali e rapporti interpersonali basati sul rispetto e sulla stima reciproca
  • • avere la responsabilità delle proprie azioni
  • • realizzare maturità e fiducia nelle proprie capacità
  • • autonomia
  • • percepire e vivere serenamente la propria corporeità

La scuola materna  ispira il suo Progetto Educativo ai valori del Vangelo. Collaborando con i genitori all’educazione integrale del bambino, nel rispetto della sua personalità, vuole essere:

  • • luogo di autentica crescita umana cristiana dei numerosissimi bambini che la frequentano, sviluppandone tutta la sua potenzialità
  • • ambiente di sereno, gioioso incontro tra i coetanei
  • • momento di scoperta di sé e del mondo
  • • occasione di incontro con Dio, che genera fiducia, certezza, gioia

Si chiede alle Educatrici:

  • • profonde motivazioni ideali a fondamento della scelta di insegnare in una scuola di ispirazione cristiana
  • • costante aggiornamento per una sempre migliore qualificazione della loro opera educativa
  • • accoglienza e amore per il bambino
  • • impegno a sviluppare tutte le potenzialità dei bambini, secondo il Progetto Educativo della scuola.

Si chiede ai genitori:

  • • consapevolezza di essere entrambi i primi e naturali educatori dei figli
  • • scelta della scuola autonoma motivata dall’ispirazione cristiana che la caratterizza
  • • collaborazione nell’attuazione del Progetto Educativo, accettato e condiviso
  • • coinvolgimento in problemi gestionali, per un più saldo radicamento della scuola alla comunità
  • • risposte attente e generose alle iniziative formative, educative e ricreative della scuola.